Nuovo look per la cantina Le Manzane


ETICHETTE PIÙ MODERNE E UNITÀ DI STILE PER L’AZIENDA TREVIGIANA LE MANZANE.
Veste grafica rinnovata per le bottiglie di Prosecco DOCG Brut ed Extra Dry in codice braille.

Un progetto grafico ad hoc per rafforzare l’identità del brand e interpretare al meglio lo spirito giovane, glamour ed elegante delle proprie bollicine: con questa novità, nell’aprile scorso, la tenuta vitivinicola Le Manzane di San Pietro di Feletto (TV) si è presentata al Salone internazionale dei vini e dei distillati tenutosi a Verona. «Volevamo un nuovo packaging – specifica Ernesto Balbinot, titolare della Cantina – che fosse effervescente, vivace e solare come il Conegliano Valdobbiadene!». Le referenze protagoniste del restyling, infatti, sono il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg Brut ed Extra Dry. 


Tra sparkling e concretezza
Glamour, giovinezza, colore e luce: sono queste, secondo Francescon e Collodi, le linee guida da seguire per i nuovi spumanti da immettere sul mercato. «Le Manzane, con i suoi “prodotti sorriso” non poteva non comunicare questi concetti – specificano i designer – e da queste riflessioni abbiamo tratto ispirazione per il concept delle nuove etichette. La forma dell’etichetta riprende la svasatura del vetro denominato Exclusive, nuovo nel panorama delle bollicine italiane. Il fondo nero, opaco, mette in luce i colori serigrafici enfatizzati da due importanti punti luce: la lamina e il glitter». Oltre allo storico logo aziendale, che non è stato ritoccato, il font utilizzato è un vero classico: il Futura, ma nella sua versione più fine, per mostrarsi giovane e di facile lettura.

«Essenzialmente le due etichette sono simili, perché chiamate a esprimere la stessa filosofia aziendale: colore, sparkling e anche concretezza. Con l’inserimento degli spazi glitterati, infatti, abbiamo voluto enfatizzare la matericità dell’etichetta, la sua ruvidezza, che spezza la luce e la riflette come le mille bollicine nel calice. Il momento più difficile è stato lo studio del capsulone, per le diverse esigenze di macchinabilità, di centratura e di lunghezza. Siamo ben abituati a tutta una serie di fattori a cui dobbiamo prestare attenzione, ma nonostante tutto, ogni volta, essi comportano una serie di tentativi in cui la creatività più sfrenata deve fare i conti con una realtà molto più tecnica. Alla fine siamo rimasti soddisfatti dell’intero risultato ottenuto». 

Introdotti anche il frizzante e il rosato
Balbinot sottolinea come il lavoro compiuto insieme allo Studio pubblicitario sia stato parecchio e come siano state elaborate molteplici bozze prima di raggiungere il risultato desiderato: «Pensavamo che i ritocchi fossero stati minimi; per questo siamo rimasti particolarmente colpiti nel renderci conto della differenza tra le nuove e le vecchie etichette, poste le une accanto alle altre». Con il progetto della nuova immagine coordinata è stata realizzata la stessa veste grafica anche per le referenze del Conegliano Valdobbiadene Docg Frizzante e dello spumante rosato Róseo.

«Qualche anno fa – ricorda il titolare della Cantina – abbiamo rivoluzionato la nostra grafica immettendo nel mercato una bottiglia di Prosecco frizzante, con legatura spago multicolor, dotato di quadrotti: nonostante fosse un po’ azzardata per i tempi, l’immagine è comunque piaciuta e, di conseguenza, sono nate le etichette del Prosecco Superiore. Mancava un Rosè spumante, così abbiamo accostato anche quest’ultimo prodotto alla stessa etichetta con i quadrotti, cercando di dare un’identità continuativa di immagine alla linea spumanti».
 
Le correnti, i cambiamenti seguono le regole del consumo
Nel tempo, i due pubblicitari di Conegliano hanno osservato il cambiamento di diverse correnti di espressione artistica in etichetta: «Una volta si esprimeva un territorio, un castello, una vigna; oggi si raccontano concetti, sia in forma velata che in forma palese. Le correnti, i cambiamenti, seguono l’evoluzione del consumo, la sua capacità di discernimento e di lasciarsi affascinare, non più “influenzare”, una parola oggi assoluta- mente bandita! È per via di questa sensibilità che possiamo affermare con certezza che questi nuovi prodotti di Le Manzane rappresenteranno un successo. Sono davvero tanti anni che lavoriamo con questa sempre giovane ed effervescente Cantina e la nostra soddisfazione si rinnova puntuale ad ogni incarico». 


Totalmente dediti al wine&food
«Il nostro Studio si contraddistingue nel panorama nazionale per la completa dedizione al settore comunicazione wine&food. Una vera specializzazione, che ci consente di essere sempre al passo con le nuove normative, con l’impiego di nuovi materiali, con le problematiche di cantina. È dal 1987 che maturiamo la nostra esperienza sul campo e la mettiamo a disposizione di tutte le grandi realtà vinicole che hanno voglia di cambiamento o, semplicemente, di affrontare nuovi mercati attraverso un’immagine e contenuti comunicativi rinnovati. Occorrono pochi giorni per avere un’idea; ne occorrono molti altri per convincersi di essere sulla strada giusta e, per farlo, si compiono diverse prove e verifiche. L’esperienza, insieme alla sensibilità maturata in tanti anni di lavoro, portano a capire quando si sta seguendo la giusta traiettoria. La grafica e lo studio di nuovi brand sono solo la punta dell’iceberg di quanto in realtà ci viene richiesto: depliant, consulenza all’immagine, siti internet, banner web, copy, progettazione delle confezioni, stand espositivi e molto altro. Il massimo sforzo e la più grande soddisfazione derivano, tuttavia, dal disegno e dalla progettazione dell’intero vetro, nelle sue sfaccettature, insenature e rilievi. Ci piace realizzare prodotti tridimensionali unici nel loro design e di forte impatto sul pubblico. Sul nostro sito internet sono disponibili più progetti di questo tipo: questo sarà di sicuro il prossimo passo anche per Le Manzane».
                                          Marcello Francescon e Cristina Collodi, titolari dello Studio Francescon & Collodi 



Fonte: "Imbottigliamento", n. 6 settembre 2019

Commenti

Post popolari in questo blog

Verona, stiamo arrivando!!! Un Vinitaly per veri professionisti.

Finalmente il Vinitaly è finito!!!